Che cos’è l’Agopuntura?

L’agopuntura fa parte della Medicina Alternativa ed è una pratica riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Le sue origini sono nella Medicina Tradizionale Cinese e nasce probabilmente in un periodo antecedente il 2.500 a.C.

L’Agopuntura tratta il malato ristabilendo il corretto fluire dell’Energia Vitale agendo a livello di punti distribuiti su tutto il corpo, ognuno con caratteristiche e capacità di azione peculiari.

Come si esegue l’Agopuntura?

La seduta inizia con un colloquio approfondito ed un accurato esame obiettivo che comprende la palpazione dei polsi e l’osservazione della lingua, volti a chiarire i disturbi del paziente e la loro causa energetica. In base a tali dati il medico potrà proporre al paziente un ciclo di sedute di agopuntura, che possono prevedere l’utilizzo di tecniche accessorie quali la coppettazione o l’uso di moxa.

Le sedute di Agopuntura si effettuano con sottili aghi sterili e monouso, tenuti in sede dai 20 ai 30 minuti, che vengono applicati in specifici punti in base al disturbo lamentato dal paziente e alla diagnosi energetica. L’applicazione dell’ago produce una leggera sensazione di puntura, che non perdura.

Cosa può essere trattato con l’Agopuntura?

L’Agopuntura tratta il soggetto nel suo complesso.

Si dimostra particolarmente efficace nel trattamento di:

– cefalea ed emicrania;

– dolori muscolo-scheletrici (lombalgia acuta e cronica, sciatalgia, dolore alla spalla, alle ginocchia, cervicalgia);

– patologie dermatologiche (dermatiti, psoriasi, acne, lesioni erpetiche);

– disturbi gastroenterici e urinari (nausea, diarrea e stipsi croniche, gastralgia e reflusso gastrico, cistite cronica);

– asma e rinocongiuntivite allergiche;

– disturbi climaterici (vampate notturne, sudorazione)